ARCHIVIO PELLEGRINAGGI


Lourdes 2017

 

La nostra sottosezione in pellegrinaggio a Lourdes

con il Vescovo Antonio dal 10 al 15 settembre

 

Sul portale diocesano i resoconti delle giornate:

 

- Incontro formazione pre Lourdes

- Primo giorno

- Secondo giorno

- Terzo giorno

- Quarto giorno


Loreto 2017

 

 Pellegrinaggio a Loreto

 

12 - 15 maggio 2017

 

La nostra sottosezione al Santuario Lauretano in preghiera nella Santa Casa

 

 

 

 

Sul portale diocesano il resoconto e le foto


Lourdes 2015

 

Trovate sul nostro Portale Diocesano il resoconto del Pellegrinaggio a Lourdes della sezione Lombarda a cui ha partecipato anche la nostra sottosezione.

 

 

Le testimonianze riportate sul Portale Diocesano

 

Sabato 19 settembre 2015, dalle ore 16.15, presso il Seminario Vescovile di Cremona, c'è stato l'incontro del "dopo Lourdes", qui il resoconto.


Torino 2015

 

SABATO 13 GIUGNO 2015

 

La nostra sottosezione

a Torino per

l'ostensione della Sindone

 

Sul portale della

Diocesi di Cremona

la nostra esperienza e la photogallery


Loreto 2015

 

 

23 - 26 Maggio 2015

 

Pellegrinaggio di Sottosezione

 a Loreto

 

 

 

 

 

Sul nostro portale diocesano articolo e foto di questa speciale quattro giorni in terra Lauretana.

 

Ora vi aspettiamo per le iscrizioni al prossimo Pellegrinaggio di Lourdes

7 - 13 Agosto 2015, entro il 5 giugno.


Lourdes 2014

Gruppo Unitalsi Cremona (foto Diocesi di Cremona)
Gruppo Unitalsi Cremona (foto Diocesi di Cremona)

 

Tornati da pochi giorni e anche quest'anno è stata un'esperienza ricca di preghiera, condivisione, servizio e amicizia ...

 

Un grazie al Signore che ci dona sempre il suo Amore, un grazie a Maria che ad ogni nostro passaggio alla Grotta ci accoglie con un abbraccio intenso, raccogliendo tutte le nostre intenzioni..

 

Un grazie alla nostra presidente Marinella e allo staff, che con tanto impegno gratuito hanno saputo, come sempre, coordinare al meglio il pellegrinaggio di noi cremonesi..

 

Un grazie alle dame e ai barellieri, che con il loro servizio sorridente hanno dato leggerezza ai nostri amici malati, il centro di questo nostro peregrinare.

 

Un grazie ai giovani che con una volontà gioiosa hanno portato freschezza in ogni persona avvicinata...siete il nostro futuro e siamo in buone mani, davvero!

 

Un grazie al nostro assistente don Maurizio Lucini, partecipando di persona insieme a noi ha sottolineato la spiritualità e la gioia di questo luogo sacro, nonostante la sofferenza offerta da chi serviamo...

 

Un grazie a don Matteo Bottesini, novello sacerdote, che con il suo esserci ha saputo "colorare" di nuova preghiera il pellegrinaggio...collante tra i giovani e tutta la nostra sottosezione...

 

Un grazie a don Claudio Rasoli, consigliere e amico unitalsiano che, con il suo starci sempre accanto, ha raccontato questa esperienza stupenda, scritta e fotografata attraverso il portale Diocesano www.diocesidicremona.it

 

Un grazie a tutti coloro che hanno partecipato e che hanno sopportato e supportato questo viaggio un po' pesante ma ricco di frutti e di preghiere.

 

L'ultimo grazie è per i nostri amici malati, persone meravigliose che con il loro sguardo rivolto sempre a Maria ci insegnano che non è facile sopportare la croce che si porta, ma che portandola insieme diventa un pochino più leggera..almeno per questi giorni alla Grotta di Massabielle...siete voi l'esempio più forte che portiamo a casa, insieme al continuo e sicuro Amore del Cielo.

 

Questi "grazie" non sono in ordine di importanza ma tutti sullo stesso piano, perchè gli uni senza gli altri non posso stare....

 

Un arrivederci all'anno prossimo e per un po' di ricordi ecco alcune foto....

 

Testimonianze dei nostri giovani sul portale diocesano

 

E questa è la testimonianza della nostra Fiorenza


Roma 2013

 

8-9-10 Novembre 2013

 

L'esperienza del Convegno dell' Unitalsi a Roma per i 110 anni dell'associazione è stata bellissima e vi abbiamo portato con noi nel cuore!

 

Qui l'articolo che trovate sul nostro portale diocesano e che ben descrive i giorni romani


Caravaggio 2013

 

DOMENICA 22 SETTEMBRE

 

Duemila persone a Caravaggio per il pellegrinaggio diocesano
presieduto dal vescovo Dante:
«Scuola e famiglia educhino i ragazzi a vivere con sobrietà»

 

 

Al pellegrinaggio eravamo presenti anche noi, Unitalsi cremonese, con oltre 220 membri tra ammalati, volontari ed amici dell'associazione.

 

Possiamo rivivere il pellegrinaggio sul portale diocesano www.diocesidicremona.it


Lourdes 2013

La nostra sottosezione a Lourdes (foto Diocesi di Cremona)
La nostra sottosezione a Lourdes (foto Diocesi di Cremona)

Sul portale della nostra Diocesi la cronaca del nostro Pellegrinaggio 2013 a Lourdes!

 

(Questo grazie a don Claudio Rasoli, nostro consigliere e amico fidato, a cui va un ringraziamento speciale per il suo prezioso lavoro e la sua presenza tra i Pirenei ...)

 

Sono stati giorni intensi, partiti con un handicap di 3 ore in stazione a Cremona, recuperato in tutto e per tutto con giornate intense, rese speciali dai nostri amici malati e dai tanti giovani volontari....una testimonianza forte, che ha risvegliato ancora di più il cuore di tutti.

 

Ricordiamo che Domenica 1 settembre, nel pomeriggio alle ore 16.45, presso il Centro Pastorale a Cremona, ci sarà l'incontro post Lourdes con cena in compagnia, con il seguente programma:

 

Ore 16.45 ritrovo e inizio dell'incontro
Ore 18.15 S.Messa (presiede il ns vice assistente don Maurizio Lucini)
Ore 19.30 Cena presso l'Agritursmo S. Carlo di Pieve Terzagni (Pescarolo)
dopo cena recita del Santo Rosario

E' gradita la presenza di tutti, per chi ne è provvisto, in divisa blu e conferma per la cena entro la mattina di sabato 31 Agosto!


Loreto 2013

LORETO 2013

 

Si è appena concluso il pellegrinaggio di sottosezione a Loreto, da lunedì 17 a giovedì 20 giugno abbiamo vissuto giorni meravigliosi in terra Lauretana con i nostri amici malati, pellegrini nella sofferenza vissuta con semplicità e serenità nel cuore...ecco cosa trasmettono a noi volontari che stiamo con loro .... la Santa Casa ci ha accolto e Lei, la Mamma Celeste, ci guida sempre più verso l'Amore del Signore .... CONDIVIDERE tutto questo è il servizio che noi facciamo, un arricchimento personale e comunitario...

 

Ora siamo carichi per proseguire nel nostro servizio con il pellegrinaggio a Lourdes dell'8-14 Agosto, abbiamo tutti negli occhi quello che è successo alla Grotta di Massabielle settimana scorsa e quando pregare in comunione abbiamo fatto a Loreto.

Le preghiere sono state esaudite e al Santuario di Lourdes piano, piano sta riprendendo la vita spirituale che tanto amiamo...

Stanno ricominciando i pellegrinaggi e i lavori di recupero stanno procedendo....aiutiamo anche noi con offerte (per chi non può venire) o decidendo di venire in pellegrinaggio con noi.


Caravaggio 2013

 

Domenica 23 settembre 2013, all'interno del pellegrinaggio Diocesano,

l'Unitalsi sottosezione di Cremona ha trascorso l'intera giornata presso il Santuario di Caravaggio.

 

 

Ha accompagnato gli amici malati e pellegrini con il servizio dei volontari barellieri e delle dame....giornata meravigliosa, iniziata al mattino con le Lodi e la meditazione del vice assitente don Maurizio Lucini e proseguita con la recita del Santo Rosario meditato con parole di Madre Teresa...poi la condivisione del pranzo e il congiungersi con la Diocesi per l'ora Mariana e la Santa Messa nel pomeriggio, celebrazioni presiediute dal Vescovo Dante.

 

Qui alcune foto

 

Qui la giornata dal sito della nostra Diocesi


Lourdes 2012

Nel pellegrinaggio la nostra sottosezione ha portato dei giovani, la loro testimonianza è stata molto importante, il loro entusiasmo è stato contagioso....

qui la loro testimonianza, tutto sul sito della nostra Diocesi

 


Eccoci qui, siamo tornati da questo meraviglioso, come sempre, Pellegrinaggio a Lourdes............e ancora una volta la Mamma Celeste ha guidato il nostro servire.....che Gioia!

 

Senz'altro ognuno di noi ha vissuto tutto questo con emozioni particolari e diverse, perché ognuno di noi è unico......iniziamo con il pensiero della nostra Presidente Marinella:

 

 

"Ripensare agli intensi momenti vissuti nel Pellegrinaggio a Lourdes è ripensare a tutti i prodigi che il Signore, per il tramite della Vergine Maria, ha compiuto in quei giorni.

Un fiume di emozioni, commozione, pensieri e sentimenti invadono la mia anima, ma neppure le parole più belle riescono a fissare in frasi l’intensità e la profondità dei momenti vissuti.

Quanti piccoli miracoli si sono compiuti sotto i nostri occhi in questi giorni, quante vite sono cambiate, fratelli che non si accostavano più ai sacramenti che invece hanno sperimentato la gioia di sentirsi perdonati ed accolti dal Signore, fratelli colpiti da grandi sofferenze che hanno visto la loro disperazione trasformarsi in speranza, fratelli piagati nello spirito che hanno sentito la potenza di Dio medicare queste ferite, fratelli brancolanti nel buio della fede che hanno visto un nuovo raggio di luce.

Questo e ancora di più è l’esperienza del Pellegrinaggio, un’esperienza forte che ci aiuta a compiere un viaggio nel profondo della nostra anima, in quelle stanze buie nelle quali noi non vorremmo, entrare perché paurosi dei nostri limiti e delle nostre impotenze, ma stanze nelle quali è necessario riaprire le porte per far entrare la luce che dona senso anche alle sofferenze ed agli avvenimenti più inspiegabili perché leggibili alla luce di un disegno d’amore ampio che è il disegno di salvezza di Dio.

La luce della fede accresciuta da questa esperienza riapre gli orizzonti della nostra anima quegli orizzonti riempiti dal mistero grande di un Dio che vuole talmente bene agli uomini da aver permesso a suo figlio di prendere su di sé tutta la sofferenza umana e di sconfiggere la morte, quella morte che è entrata nel mondo per invidia del demonio..

A Lourdes la persona che soffre è il centro del Pellegrinaggio Unitalsiano perché, nella sofferenza, è inevitabile porsi certe domande che sgorgano dal profondo dell’animo.

Tanti nostri fratelli sofferenti si sono interrogati sulla loro malattia, sulle croci che ogni giorno devono portare, e penso che la Madonna nell’intimo del loro cuore una risposta a queste domande gliela abbia data, perché ogni giorno che passava il loro viso si faceva più gioioso, sorridente ed illuminato da una speranza nuova.

Che potere grande ha dato il Signore alla Vergine Maria permettendole di apparire su questa terra per attirare al cuore di Gesù tanti e tanti figli dispersi.

Per noi che abbiamo indossato la divisa del servizio condividere questo grande groviglio di emozione che non so se sono riuscita a descrivere è stato qualcosa di straordinario.

Se penso alle persone che in questo Pellegrinaggio la Vergine Maria ha messo insieme per vivere questa profonda esperienza di fede mi stupisco ancora. Le persone vengono chiamate da Lei a fare questa esperienza e noi volontari condividiamo con loro i percorsi di vita che stanno compiendo, condividiamo le loro lacrime e le loro gioie, ci vestiamo di loro e ogni anno il Pellegrinaggio diventa una esperienza unica anche se molti di noi ogni anno ritornano in quel luogo benedetto.

Quanto abbiamo ricevuto e quanto poco alla fine abbiamo dato, ma il Signore elargisce sempre in abbondanza.

A rendere speciale il Pellegrinaggio di quest’anno sono stati i giovani, su un Pellegrinaggio di 1350 persone ben 120 volontari erano al primo anno e di questi l’80% erano giovani.

Il loro entusiasmo, spontaneità, genuinità e volontà sono stati ammirevoli e contagiosi e ci hanno fatto capire che tramite loro, Dio sta preparando una speranza nuova in questa società dove il momento economico e spirituale sono difficili.

Dio sta preparando per mezzo dei giovani questa speranza nuova, perché sono certa che per loro tramite, chiamerà altri giovani ad uscire dalla loro vita basata sul divertimento e sulla superficialità ad una vita basata sullo spirito e sull’amore." 

 

Marinella Oneta

 

Come non sottoscrivere queste parole ispirate da una spiritualità sensibile e solida, grazie Marinella....ora ce la sentiamo di mettere anche i nostri pensieri?

Poche righe possono aiutare a trasmettere ancora di più cos'è essere Unitalsiani!

 

Scrivete e leggete i commenti qui ...


Download
Pensiero di Don Gianluca Gaiardi.pdf
Documento Adobe Acrobat 120.7 KB
Download
Ringraziamento del Consiglio ai giovani.
Documento Microsoft Word 12.9 KB
Download
Ringraziamento Presidenti - 2012.doc
Documento Microsoft Word 567.0 KB



 

 

 

 

 

 

 

Carissimi, tra pochi giorni inizia il nostro pellegrinaggio a Lourdes e la parola ricorrente è "finalmente" 

 

Nei giorni che apro la sottosezione per le iscrizioni mi capitano sotto mano tanti moduli e leggo tanti nomi...."dietro ognuno di questi nomi scritti, c'è una persona ..." (Marinella ndr)

Grazie Mari, questa frase, da quando l'hai detta, riecheggia nel mio cuore...è bello organizzare così un pellegrinaggio...chi si iscrive all' Unitalsi, come volontario, come malato, come aggregato...sono persone che chiedono di fare un'esperienza particolare...alcuni con delle richieste, alcuni con problemi particolari, alcuni accettando qualsiasi collocazione...ma tutti si mettono in viaggio, uniti nell'andare verso Colei che ci aspetta a braccia aperte...

Per chi organizza non è facile ...ma se si vuole essere famiglia accogliente non ci si ferma a "dove c'è posto li mettiamo"....ma si fa di tutto per armonizzare...

 

Il malato è per diritto l'amico con via preferenziale, tutto per lui...

Il volontario è l'aiuto per il malato...

L'aggregato è in cammino e il cuore va aiutato e accompagnato...

 

Tutti siamo uniti in questo viaggio e sentirsi a proprio agio nel ruolo assegnato è importante per vivere il peregrinare .... è un mosaico e ogni tessera siamo noi...

 

Così ho sempre vissuto ognuno dei miei 21 pellegrinaggi e così vorrei che tutti vivessero il loro....perché così porterai sempre nel cuore la voglia di ritornarci....se possibile....

 

A tutti quelli che saranno con me, auguro di essere uniti nella preghiera e nel servizio....

 

A tutti quelli che non potranno esserci, prometto che saranno nelle nostre preghiere...

 

A tutti quelli che non sono mai venuti, cosa aspettate?